Uncategorized

Congedi parentali

Nel decreto fiscale del 15 ottobre è previsto il rinnovo fino al 31 dicembre 2021 dei congedi parentali per i figli in DAD o in quarantena .
Ai genitori di figli disabili o al di sotto dei 14 anni spetta l’indennità al 50%.
Lo stabilisce il provvedimento approvato in Consiglio dei Ministri il 15 ottobre di cui si attende il testo ufficiale.

Cosa accade nel caso di assenza ingiustificata per mancanza di green pass

Dal 1° settembre 2021 e fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, al fine di tutelare la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza nell’erogazione in presenza del servizio essenziale di istruzione, tutto il personale scolastico deve possedere ed è tenuto a esibire la certificazione verde COVID-19.

Il mancato possesso o la mancata esibizione della certificazione verde non consente l’esercizio dell’attività lavorativa.
Cosa succede in questo caso:

• Il lavoratore è considerato in assenza ingiustificata e non gli sono corrisposti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato.

• A decorrere dal quinto giorno di assenza ingiustificata il rapporto di lavoro e’ sospeso.

• La scuola – dal quinto giorno – stipula un contratto di supplenza breve di durata non superiore a quindici giorni.

• La sospensione si interrompe a due condizioni:
o conseguimento della certificazione verde da parte del “sospeso”,
o scadenza del contratto di supplenza stipulato con il sostituto.

Nota MI 1534 del 15.10.2021

Attenzione: se il dipendente sospeso regolarizza la sua posizione dopo qualche giorno comunque non può rientrare al lavoro fino alla scadenza del contratto di supplenza stipulato con il sostituto.

Green pass Scuola, lo SNALS contro la nuova nota ministeriale

Riportiamo un articolo della redazione di Orizzonte Scuola che ha ripreso le dichiarazioni del Segretario Generale, Elvira Serafini, relative all’oggetto:

Green pass scuola, lo Snals contro la nuova nota ministeriale: “Così si penalizzano i lavoratori che non si sono sottoposti al vaccino”

La nota 1534 del 15 ottobre emanata dal MI penalizza ulteriormente i lavoratori che per scelta o necessità personali non si sono sottoposti a vaccino anti COVID.

Infatti la nota a firma del capo dipartimento dell’istruzione prevede che il rientro del docente sospeso per mancanza di green pass potrà avvenire con certificazione verde valida e alla conclusione della supplenza conferita per sostituirlo.

Lo Snals è pronto a tutelare nelle sedi opportune i lavoratori che saranno ingiustamente privati della possibilità di rientro in servizio anche dopo il conseguimento della certificazione verde, restando in tal modo privi di retribuzione e diritti contrattuali.

Domanda di pensione e cessazione dal servizio dal 01/09/2022 del personale non di ruolo

Nella scuola, causa il precariato e altre situazioni, molti docenti e personale A.T.A., compresi i docenti di religione, raggiungono l’età dei 67 anni senza aver raggiunto il sospirato inquadramento in ruolo.

Il personale precario non si dimette dal servizio, ma decade per termine del contratto a tempo determinato.

Nella allegata scheda del Prof. Renzo Boninsegna vengono descritte nel dettaglio le situazioni del personale docente ed ATA a tempo determinato e vengono con opportuni esempi indicate le condizioni per ottenere da parte dell’INPS CASSA STATO il pagamento della pensione maturata.

<

09/10/2021 – Solidarietà alla CGIL

Roma, 9 ottobre 2021
Comunicato unitario di solidarietà alla CGIL


La devastazione della sede nazionale della CGIL a Roma da parte di un gruppo di violenti squadristi costituisce un’inaccettabile violazione delle libertà democratiche.
Non è concepibile che nel 2021 si sia costretti a ricorrere alle forze dell’ordine per tutelare la normale integrità di una sede sindacale.
I colpevoli vanno identificati con rapidità e severità.
I sindacati rappresentativi dell’istruzione non si fanno intimorire, restano vigili ed attivi per tutelare la democrazia ed i valori costituzionali e si stringono tutti vicini alla Confederazione CGIL formando virtualmente un muro a difesa delle lavoratrici, dei lavoratori e dei loro rappresentanti.
Uniti perché non succeda mai più

CISL FSUR Maddalena Gissi – UIL Scuola RUA Giuseppe Turi – SNALS Confsal Elvira Serafini – GILDA Unams Rino Di Meglio