Uncategorized

Utilizzazione e assegnazione provvisoria

nota-30691-del-4-luglio-2018-trasmissione-ipotesi-ccni-utilizzazioni-assegnazioni-provvisorie-2018-2019Siglata l’intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e le Organizzazioni Sindacali sulle utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale della scuola.
Le assegnazioni sui posti di sostegno saranno date prioritariamente, come di consueto, agli insegnanti specializzati. L’assegnazione potrà poi essere richiesta anche da chi sta per concludere il percorso di specializzazione sul sostegno o, in subordine, da chi ha prestato servizio per almeno un anno su posti di sostegno.
Gli insegnanti genitori di figli con disabilità o che hanno meno di dodici anni avranno la priorità nelle assegnazioni provvisorie sul sostegno, purché in possesso dei requisiti richiesti.

L’assegnazione provvisoria può essere richiesta per uno dei seguenti motivi:
ricongiungimento ai figli o agli affidati di minore età con provvedimento giudiziario;
ricongiungimento al coniuge o alla parte dell’unione civile;
ricongiungimento al convivente (compresi i parenti e gli affini) purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica;
gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria;
ricongiungimento al genitore.
Termini presentazione domande:
dal 13 luglio al 23 luglio per la scuola primaria e dell’infanzia
dal 16 luglio al 25 luglio per la scuola secondaria di primo e secondo grado.

Stop alla chiamata diretta dei docenti

È stato sottoscritto il 26 giugno al MIUR il CCNI per l’assegnazione del personale docente dall’ambito alla Scuola.
L’intesa prevede che l’assegnazione sia gestita dagli Uffici Scolastici Provinciali attraverso le procedure informatiche e in base al punteggio che a ciascun docente è stato attribuito nelle operazioni di mobilità (trasferimento o passaggio).
I neo-immessi in ruolo sceglieranno la sede di servizio direttamente all’atto dell’assunzione.
La procedura informatizzata tiene conto, nell’individuazione della sede, della scuola che ciascun docente dovrà indicare (attraverso POLIS) come punto da cui il sistema partirà per individuare quella di assegnazione, scorrendo l’elenco delle scuole costituente la c.d. “catena di prossimità”.

I periodi in cui sarà possibile indicare la scuola prescelta come punto di partenza sono diversi a seconda del grado di scuola:

per i docenti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado la “finestra” va dal 28 giugno al 5 luglio
per la secondaria di II grado il periodo è quello intercorrente tra il 14 luglio e il 23 luglio.
Nelle stesse date gli Ambiti Territoriali degli USR inseriranno a sistema le precedenze di cui all’art. 13 del CCNI sulla mobilità.

Bando di concorso borse di studio corso di lingue in Italia

Il bando è destinato agli studenti che hanno frequentato gli ultimi due anni della scuola primaria o della scuola secondaria di primo e secondo grado nel 2017/2018 ed è finalizzato a contribuire alle spese dei corsi per il conseguimento della certificazione linguistica (QCER) in una delle lingue comunitarie.

Le domande si potranno presentare online sul sito INPS a partire dal 25 giugno. La scadenza è fissata alle ore 12 del 20 luglio 2018.