Homepage

Comunicato snals

RELAZIONI SINDACALI – COMPARTO ISTRUZIONE E RICERCA
– PARTECIPAZIONE DELLO SNALS-CONFSAL

Con condotta contraria ai canoni della correttezza che dovrebbero ispirare le relazioni sindacali – soprattutto nei rapporti tra le OO.SS. – FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA stanno esercitando pressioni sull’Amministrazione al fine di estromettere la nostra sigla da tutti i modelli relazionali in quanto non firmataria del vigente CCNL.
In ordine alla questione dell’ammissione alla contrattazione integrativa, si comunica che lo SNALS ha proposto ricorso al Giudice del Lavoro. Quanto invece all’informativa e al confronto, si rappresenta che, a norma del vigente CCNL (art. 4, 5 e 6), le dette forme di partecipazione sindacale sono esclusivamente subordinate al solo possesso del requisito della rappresentatività, a prescindere da ogni questione di firma; così come, del resto, lo stesso diritto ad essere ammessi alla contrattazione integrativa, come dimostrato nel ricorso presentato all’autorità giudiziaria.
Si coglie dunque l’occasione per ribadire come lo SNALS-CONFSAL non accetterà alcuna forma di discriminazione, contraria ai principi di cui agli artt. 3, 39 e 97 della nostra Costituzione, oltre che dello stesso testo unico del Pubblico Impiego, D. Lgs. 165/2001, in forza dei quali l’organizzazione sindacale ha diritto di partecipare alle relazioni sindacali laddove maggiormente rappresentativa, ancorché del tutto legittimamente abbia ritenuto, con atto di coraggio, di non condividere un testo contrattuale giudicato per i suoi contenuti economico-normativi non soddisfattivo del diritto e degli interessi dei lavoratori del comparto.

Roma, 10 maggio 2018 Il Segretario Generale
Elvira Serafini

Integrazione graduatorie di istituto valide per gli aa.ss. 2017/2018, 2018/2019 e 2019/2020 Finestra semestrale del 1° febbraio 2018 (prima finestra)

Normativa di riferimento • D.M. n. 326 del 3 giugno 2015
• D.M. 335 del 23 aprile 2018
• D.D.G. 11 maggio 2018, n. 784
• C.M. 14 maggio 2018, prot. n. 22975
Inserimento negli elenchi aggiuntivi alle graduatorie di istituto di II^ fascia • Soggetti interessati: soggetti che hanno conseguito l’abilitazione per la scuola dell’infanzia e primaria e per la scuola secondaria di I e II grado entro il 1° febbraio 2018.
• Adempimenti richiesti: presentazione, tramite raccomandata A/R, PEC o consegna a mano con rilascio di ricevuta del modello allegato A3.
• Termine di scadenza: lunedì 4 giugno 2018
• A chi va presentata la domanda: all’istituzione scolastica destinataria della domanda di inserimento presentata all’inizio dell’attuale triennio di validità delle graduatorie.
• Per chi non è iscritto in alcuna graduatoria di istituto, la domanda va indirizzata ad una istituzione scolastica della provincia prescelta.
Inserimento negli elenchi aggiuntivi del sostegno • Soggetti interessati: aspiranti presenti nelle graduatorie di istituto che conseguono il titolo di specializzazione per il sostegno entro il 1° febbraio 2018.
• Adempimenti richiesti: presentazione, esclusivamente in modalità telematica sul portale POLIS del sito internet del MIUR, del modello allegato A5.
• Periodo di presentazione: entro le ore 14,00 di lunedì 4 giugno 2018
• Chi non deve compilare l’allegato A5:
• docenti che abbiano compilato il mod. A3 di inserimento in II^ fascia, a seguito del conseguimento dell’abilitazione entro il 1° febbraio 2018 e abbiano dichiarato il titolo di specializzazione nella sez. B2 del suddetto modello.

Graduatorie di Istituto docenti triennio 2017/20

Il Miur ha pubblicato il Decreto del Direttore Generale 784 dell’11/05/2018 concernente l’aggiornamento/integrazione periodica delle graduatorie di istituto di II fascia, la dichiarazione della specializzazione di sostegno, la regolamentazione della priorità in III fascia per gli abilitati, l’aggiornamento del punteggio per la scuola primaria e dell’infanzia di chi ha prestato servizio nelle sezioni primavera.

In particolare, devo presentare l’istanza entro il 4 giugno 2018:

chi ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento tra il 24/06/2017 e il 1/02/2018: invio del mod. A3 tramite raccomandata A/R o PEC alla scuola capofila. Se non si è inseriti in III fascia, è necessario inviare ad una scuola statale della Provincia in cui si intende lavorare (anche per chi ha conseguito sia l’abilitazione sia il sostegno nel suddetto periodo)
per chi è già inserito in II fascia e ha conseguito la specializzazione per il sostegno
per integrare il punteggio per il servizio prestato presso le sezioni primavera: invio mod. A1/S tramite raccomandata A/R o PEC alla scuola capofila.

Stipendio cedolino maggio

Il cedolino della rata ordinaria di maggio 2018, per tutti i dipendenti del Comparto Ricerca e Istruzione, sarà disponibile nella giornata di giovedì 17 maggio.

Gli arretrati relativi al triennio 2016-2018, derivanti dal nuovo contratto C.C.N.L. per il comparto Istruzione e Ricerca, saranno comunicati con un cedolino separato rispetto a quello ordinario della rata di maggio.