Homepage

Supplenze, docente disoccupata a causa dell’algoritmo che l’ha esclusa dai turni successivi. Giudice le dà ragione e ordina all’Ufficio Scolastico di attribuirle incarico

Un’ordinanza del Tribunale di Cagliari dà ragione ad una docente ricorrente per la mancata assegnazione dell’incarico a tempo determinato su posto di sostegno dalle graduatorie provinciali per le supplenze per le quali risultava in turno di nomina per l’anno scolastico di riferimento.

Il caso riguarda il funzionamento dell’algoritmo nella parte che non prevede l’assegnazione di supplenze in turni successivi di nomina ai candidati collocati con il miglior punteggio, ma riparte dall”ultimo nominato” con punteggio inferiore.

La rinuncia ad una o più sedi non presenti nel turno di nomina al quale si partecipa non può essere giustificazione plausibile, secondo il Giudice, per non avere il diritto di partecipare alla procedura.

Nella domanda infatti si è rinunciato ad una sede, non alla procedura.

Contratto scuola, aumenti e arretrati docenti e Ata: tutte le cifre per grado scolastico e anzianità di servizio

È stato firmato in Aran con tutte le organizzazioni sindacali rappresentative l’accordo per erogare l’anticipazione della parte economica del Comparto Istruzione e ricerca 2019-2021, che interessa un milione e 232.248 dipendenti, di cui un milione e 154.993 appartenente ai settori scuola e AFAM (compresi 850mila docenti) e 77.255 dei settori Università (con esclusione dei docenti) ed enti di ricerca.

CCNL 2019-21 CON TUTTE LE TABELLE DEGLI AUMENTI STIPENDIALI

Permessi diritto allo Studio 2023

L’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto comunica che in data 11 ottobre 2022 è stata sottoscritta con le OO.SS. l’ipotesi di Contratto Collettivo integrativo regionale concernente i criteri per la fruizione dei permessi per il diritto allo studio valida per gli anni 2023, 2024 e 2025.

Nelle more della sottoscrizione definitiva del CCIR si allega ipotesi.

Come previsto all’art. 2 del CCIR sottoscritto in data 11.10.2022, il termine per la presentazione delle domande è stabilito al 15 novembre di ogni anno: per l’anno 2023 tale scadenza viene confermata al 15 novembre 2022.

La piattaforma ARIS per l’inserimento delle domande sarà disponibile dal 16 novembre al 30 novembre 2022.

Allegati