Homepage

Soggiorni invernali 2020-21 per Maestri. (INPS gestione ex ENAM)

Come è noto l’ENAM (Ente Nazionale Assistenza Magistrale) Ente funzionante solo ed esclusivamente tramite il contributo obbligatorio dei docenti (e Dirigenti) di Scuola dell’Infanzia e Primaria fu fatto confluire prima nell’INPDAP e, successivamente, nell’INPS, che continua ad operare sullo stipendio le ritenute obbligatorie e che offre qualche servizio analogo a quelli offerti dall’ex ENAM. Tra questi i soggiorni climatici nelle “case del maestro” di proprietà dell’ENAM e, ora, trasferite all’INPS.

Il 15 settembre 2020 l’INPS ha pubblicato il bando di concorso per i soggiorni invernali 2020-21 presso le Case del Maestro.

Il soggetto che ha diritto a partecipare al soggiorno, è:

  1. dipendente o pensionato;
  2. vedovo/a, unito civilmente o convivente ai sensi della Legge 20 maggio 2016, n.76 del Titolare, che non abbia contratto nuovo matrimonio/nuova unione civile/nuova convivenza alla data di scadenza del bando;
  3. orfano/i del Titolare del diritto, minorenne/i alla data di scadenza del bando.

Prima di procedere alla compilazione della domanda, occorre essere iscritti in banca dati, ossia essere riconosciuti dall’Istituto come “richiedente” della prestazione.

I soggiorni invernali si svolgeranno presso le strutture indicate, dal 27 dicembre 2020 al 5 gennaio 2021. La durata del soggiorno è di dieci giorni (nove notti), con pensione completa e servizi accessori. Le consumazioni al bar saranno a completo carico degli ospiti.

La domanda deve essere trasmessa dalle 12 del 16 settembre alle 12 del 2 ottobre 2020

Una volta pubblicata la graduatoria coloro che si trovano in posizione utile dovranno effettuare la scelta prioritaria della sede del soggiorno. Sarà possibile indicare, volendolo, anche tutte le case di soggiorno, ovviamente in ordine di preferenza.

Le “Case del Maestro” disponibili sono quelle di:

  • Fiuggi (Frosinone): 146 posti letto.
  • Lorica di Pedace (Cosenza): 98 posti letto.
  • Silvi Marina (Teramo): al momento la struttura presenta zero disponibilità in quanto temporaneamente chiusa.
  • Roma, piazza dei Giochi Delfici: 94 posti letto.